Comunicare meglio: prima di scrivere qualsiasi cosa fatti queste domande

Oggi comunicare è da un lato molto più semplice e immediato (grazie ai social come Facebook) ma dall’altro molto più complesso, perché distinguersi nella marea di messaggi nel mondo del web non è una cosa che si improvvisa.

Comunicare non significa avere la certezza di essere letti e di interessare le persone o di farci ricordare.

Solo ieri, aprendo Fb mi sono arrivati almeno 8 inviti ad eventi organizzati da operatori olistici, counselor, coach e rispettive associazioni.  Per non parlare dei volantini nella casella di posta: sono così tanti che alla fine non ho tempo di guardarli. E penso di non essere la sola, a te capita mai? Sicuramente capita anche ai nostri riceventi!

La prima cosa che dobbiamo ricordarci come professionisti autentici è, quindi, che comunicare può essere più facile perché tutti hanno potenzialmente la possibilità di raggiungere chiunque ma è più difficile se vogliamo che il nostro messaggio davvero sia “letto”, “ascoltato”, “compreso” e “faccia il suo mestiere”.
Per questo, prima di scrivere qualsiasi cosa (dal volantino a un post su Fb ) dovresti rispondere a queste domande.

 

Domande da farsi per comunicare meglio

  1. A chi sto parlando? E qui devi essere preciso: uomo, donna, età, professione, esigenze, problemi, cosa cerca, cosa vuole, ecc. Solo così potrai scegliere il linguaggio più adatto e lo stile di comunicazione più comprensibile.
  2. Come posso aiutarlo a risolvere i suoi problemi?
  3. Perché quello che sto scrivendo lo dovrebbe interessare?
  4. Sto scrivendo per lui e quindi in modo comprensibile, utilizzando le parole che utilizzerebbe o sto scrivendo in maniera troppo “tecnica” da addetti al settore?
  5. Cosa ho di unico? Sto comunicando la mia unicità o sto solo parlando della disciplina che pratico?
  6. Come rendo disponibile questo messaggio? Che canali utilizzo? Quali sono i canali più utilizzati dai miei riceventi? sono su facebook? leggono la mail? preferiscono un messaggio?

 

Cosa fare in pratica per iniziare a comunicare meglio

Se non sai rispondere a queste domande: non scrivere quel volantino, quel post o quella pagina del sito. Non pubblicarlo. Prenditi del tempo per rispondere a questi quesiti. Poi, scrivi.

Se invece hai già scritto/stampato/pubblicato volantini, brochure, sito, ecc.: riprendili e rileggili. Contengono tutte le risposte alle domande nr. 3-4-5? Da come scrivi si intuisce la risposta alla domanda nr. 1? Hai un piano specifico per la domanda nr. 6? Se le risposte sono tutte affermative, bravo hai fatto sicuramente un ottimo lavoro. Se invece non avevi considerato alcune cose, scrivi subito la nuova versione.

Il tuo messaggio sarà sarà così unico e solo tuo: attraendo le persone a te più affini, quelle che potrai aiutare meglio. I tuoi riceventi ideali. 

Se pensi che queste domande non siano importanti per comunicare meglio, continua pure nella tua direzione. Conta, però, che anche se fino ad ora ti è andata bene (magari perché hai iniziato a lavorare molto tempo fa e ora sei conosciuto e vivi un po’ di rendita) potrebbe non essere così per sempre. Non dare per scontato che ciò che fai oggi funzioni sempre, cerca sempre di fare un passo avanti

Buon lavoro! Se hai dubbi, postali nel gruppo: l’unione fa la forza e insieme si lavora e si comunicare meglio.

 

 

Lascia un commento